Mer. Dic 2nd, 2020

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: vincere è un obbligo

4 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Cagliari di domani sera allo Stadio Dall'Ara di Bologna.

Rodrigo Palacio ha sulle spalle l'attacco del Bfc(foto pagina Facebook Ac Milan)

Secondo Saturday Night consecutivo per il Bologna, questa volta atteso dal Cagliari tra le mura amiche dello Stadio Dall’Ara: il calcio d’inizio della sfida valida per la 6ª giornata è fissato per le 20,45, con diretta televisiva su Dazn.

Il successo contro la Reggina in Coppa Italia dovrebbe essere servito per ritrovare il gusto del successo per una squadra che si stava pericolosamente abituando alla sconfitta, dopo 3 ko di fila in campionato. Da un punto di vista prettamente sportivo, probabilmente questo è il momento più difficile per Sinisa Mihajlovic da quando ha fatto ritorno sotto le Due Torri. Beninteso: dopo 5 giornate sarebbe fuoriluogo parlare di ultima spiaggia per il Bologna, ma è evidente come i 3 punti rappresenterebbero una boccata d’ossigeno per scacciare qualsiasi nube di crisi. Anche perché quest’anno salvarsi non sarà una passeggiata e, Crotone a parte, le rivali sono tutte molto agguerrite. Stato d’animo diverso per il Cagliari, proveniente da due successi di fila in campionato e dal passaggio del turno contro la Cremonese: intrapreso un nuovo corso con Eusebio Di Francesco, dopo un inizio di stagione complicato i sardi hanno raccolto bottino pieno contro Torino e Crotone facendo leva su un arsenale offensivo di tutto rispetto. 

Sono 30 i precedenti nella massima serie al Dall’Ara tra le due compagini: 15 successi per i padroni di casa, l’ultimo dei quali risale al 2-0 della stagione 2018-19, una vittoria che fece da apripista ai 26 punti raccolti nel giro di 2 mesi e mezzo. Appena 9 i pareggi, con l’1-1 dello scorso luglio che di fatto fece scorrere i titoli di coda ai sogni europei di entrambe le formazioni. Per ritrovare l’ultimo dei 6 successi in terra emiliana da parte dei rossoblù sardi bisogna tornare al gennaio 2010: a decidere la sfida fu Alessandro Matri.

Capitolo formazioni: di certo la fortuna non alberga a Casteldebole, visto che Santander dovrà operarsi per la ricostruzione capsulo-legamentosa esterna del ginocchio dopo il trauma contusivo rimediato nel match di Coppa Italia contro la Reggina. Quattro mesi fuori per lui ed ennesimo infortunio – di lunga durata – in casa bolognese per la stagione, che va a sommarsi a quelli di Medel, Dijks, Poli, Skov Olsen, Mbaye e Sansone, questi ultimi colpiti nelle ultime ore da risentimenti muscolari che verranno valutati nei prossimi giorni.
Dopo il riposo contro la Reggina, torna tra i pali Lukasz Skorupski: al netto delle parole di Sinisa Mihajlovic nel post-gara, con il tecnico serbo che ha elogiato Da Costa per la capacità di saper aiutare i compagni nella costruzione palla a terra da dietro, il titolare resta il nazionale polacco.
Un solo dubbio per quanto concerne la retroguardia: Denswil insidia Hickey sull’out di sinistra, anche se al momento il giovane calciatore scozzese parte davanti nel ballottaggio. Già assegnate le restanti 3 maglie difensive: De Silvestri a destra, Tomiyasu e Danilo in mezzo. Non dovrebbe variare nemmeno la coppia in mezzo al campo, quella formata da Schouten e Svanberg: il centrocampista svedese dà evidenti segnali di crescita, motivo per cui si prospetta un’altra panchina per la stellina Dominguez.
Come cambia l’attacco dopo l’infortunio di Santander? Il ruolo della punta centrale diventa ora esclusivo oggetto di contesa tra i soli Palacio e Barrow, anche se domani sera dovrebbero scendere in campo contemporaneamente: Orsolini e Soriano a completare il reparto offensivo, Vignato pronto a fungere da prima cambio e chi sa che non possa arrivare il momento (sempre in corso d’opera) per uno tra Rabbi e Rocchi, elementi della Primavera convocati per l’occasione.

Trazione anteriore anche per il Cagliari di Eusebio Di Francesco: davanti a Cragno spazio al quartetto difensivo composto da Zappa e Lykogiannis come terzini e la coppia centrale formata da Godin e Walukiewicz. Qualità e quantità con Marin e Rog in mezzo: a supporto di Simeone il terzetto formato da Sottil, Joao Pedro e Nandez.
Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Godin, Walukiewicz, Lykogiannis; Marin, Rog; Nandez, Joao Pedro, Sottil; Simeone. All. DI FRANCESCO.

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna. Assistenti: Filippo Meli (Parma) e Robert Avalos (Legnano). IV Uomo: Antonio Rapuano (Rimini). Var: Luca Banti (Var Pro, Livorno). Avar: Filippo Valeriani (Ravenna).