Mer. Gen 20th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc, un unico risultato possibile: la vittoria

4 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Crotone di domani pomeriggio allo Stadio Dall'Ara di Bologna

Rodrigo Palacio non ha segnato ma ha giocato una buona gara al Franchi Facebook Ac Milan)

Terzo impegno nel giro di sette giorni per il Bologna, chiamato a ospitare il Crotone in una sfida valida per la 9ª giornata di Serie A: calcio d’inizio fissato per le 15 di domani, con la diretta televisiva ad opera di Sky. 

Il Bologna arriva alla contesa dopo aver mancato il passaggio di turno in Coppa Italia ma, contemporaneamente, aver spremuto buona parte dei propri titolari: anche contro lo Spezia, come spesso accade, i rossoblù hanno peccato in cinismo e finalizzazione nella metà campo offensiva, oltre a pagare gli errori individuali e dei reparti nei propri 50 metri. È alle porte un mese di dicembre da inaugurare con le sfide di Inter e Roma: ragion per cui contro il Crotone la squadra ha l’occasione per mettere importante fieno in cascina, in vista di tempi più complicati.
La squadra calabrese giunge al Dall’Ara desiderosa di svestire i panni della Cenerentola che per ora la classifica le assegna: 2 i punti raccolti sinora, curiosamente contro le compagini torinesi, a fronte di ben 6 sconfitte. La formazione guidata da Stroppa probabilmente non è eccelsa a livello qualitativo ma ha comunque il merito e il coraggio di provare a giocarsela con tutti. 

Gli unici due precedenti al Dall’Ara in Serie A risalgono alle stagioni 2016/17 e a quella successiva: nella prima circostanza fu il Bologna ad imporsi per 1-0 con una rete realizzata nel finale di gara da Destro, ben innescato da Dzemaili, mentre nell’annata 2017/18 fu il Crotone a passare per 3-2 nella ripresa, rendendo vana le due punizioni calciate con due piedi diversi da Simone Verdi e terminate alle spalle di Cordaz. 

Capitolo formazioni: il peggio sembra essere alle spalle per quanto concerne l’infermeria, con i soli – purtroppo noti da tempo – Dijks, Santander e Skov Olsen ai box. Aver recuperato la maggior parte degli infortunati consente a Mihajlovic di poter allungare le rotazioni in vista delle prossime 6 gare da disputarsi nell’arco di 25 giorni. 
Rispetto agli undici iniziali della gara di Coppa Italia cambiano 3/5 del pacchetto arretrato tra pali e difesa: si rivede Skorupski, cosi come Danilo dall’inizio a supporto di Tomiyasu in mezzo e Hickey sulla fascia sinistra, con De Silvestri verso la conferma sul versante opposto nonostante in Coppa Italia non sia apparso al meglio. Qualora Sinisa Mihajlovic decidesse di preservare l’ex Torino attenzione all’ipotesi Medel centrale di difesa al fianco di Danilo, con Tomiyasu dirottato sulla fascia destra.
In mezzo al campo non è in discussione la presenza di Schouten, arresosi unicamente ai crampi a Genova: al suo fianco ballottaggio Svanberg-Poli, con lo svedese leggermente avanti nei confronti del capitano rossoblù. 
In avanti i cambiamenti più significativi sono quelli legati al ritorno di Palacio nelle vesti di riferimento offensivo centrale, con annesso ritorno di Barrow sulla fascia sinistra: Orsolini e Soriano completeranno con il calciatore gambiano il terzetto alle spalle dell’esperto attaccante argentino, ancora una volta Sansone verso l’esclusione dagli undici titolari.

Non dovrebbe apportare significativi cambiamenti Giovanni Stroppa. Gli ospiti sono ancora privi di Rispoli e Cigarini e con Molina rientrato solo ieri, dopo lo stop causato dalla positività al Covid. Dunque tra i pali giocherà Cordaz, supportato dal terzetto centrale formato da Magallan-Marrone-Luperto e dai due quinti Pereira e Reca. 
In mediana sicuri di un posto Benali e Vulic, da sciogliere il dubbio rispetto al vertice basso del 3-5-2: Petriccione è avanti su Zanellato, cosi come è ancora da decifrare il partner offensivo che affiancherà Simy, con Messias decisamente favorito nei confronti dell’ex Monaco e Newcastle, Riviere. Davvero particolare la storia del brasiliano: nel giro di 5 anni è passato dal vivere il calcio come un passatempo tra gli amatori – si guadagnava da vivere come fattorino – allo scalare tutte le categorie a partire dall’Eccellenza fino a raggiungere la massima serie.

Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Benali, Petriccione, Vulic, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa.

Arbitro: Marco Serra di Torino. Assistenti: Luca Mondin (Treviso) e Pietro Dei Giudici (Latina). IV Uomo: Daniele Orsato (Schio). Var: Paolo Valeri (Roma2). Avar: Pasquale De Meo (Foggia).