Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Attento Bologna, arriva la Dea!

4 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Atalanta di domani sera allo Stadio Dall'Ara di Bologna.

Mitchell Dijks, è tornato in campo dopo il lungo infortunio (Foto Bologna Fc 1909)

Ultimo appuntamento del 2020 calcistico per il massimo campionato italiano: il Bologna sarà di scena tra le mura amiche contro l’Atalanta, con calcio d’inizio fissato per le ore 20,45 di domani sera e diretta televisiva ad opera di Sky.

Gli ultimi 180 minuti rossoblù hanno una valutazione altamente soggettiva: per chi vede il bicchiere mezzo vuoto le trasferte di Spezia e Torino rappresentano 4 punti gettati alle ortiche, complice il rigore fallito nel recupero al Picco e il mancato successo contro la formazione granata che giace al penultimo posto. Il bicchiere mezzo pieno è però rappresentato dall’essere riusciti a raccogliere due pareggi in circostanze in cui ci si è ritrovati nell’ultimo quarto d’ora partendo da situazioni di svantaggio. Il pareggio ha il pregio di cristallizzare la situazione lasciando cosi 7 punti di margine sulla zona calda, per quanto possa poi esser effettivamente valutata e valutabile una classifica quando ci sono ancora 75 punti da assegnare sino al termine del campionato. Sul piano della prestazione, a Torino passi in avanti rispetto a La Spezia: chiaramente per rivedere un certo Bologna sarà necessario per Mihajlovic poter recuperare – e avere pienamente a disposizione – i numerosi infortunati che, di fatto, potrebbero idealmente rappresentare i primi acquisti invernali. 

Il tema principale in casa Atalanta, e non potrebbe essere altrimenti, è il caso Gomez. Dinnanzi ad una scelta sicuramente difficile la società orobica sembra essersi schierata con il proprio allenatore e a gennaio la partenza del Papu appare inevitabile, frutto di una rottura insanabile tra le parti. Prove di futuro per il tecnico piemontese nelle ultime due uscite: il convincente 1-1 contro la Juventus, con Gomez fuori dai titolari e subentrato solo nella ripresa, ed il travolgente 4-1 contro la Roma, in questo caso con l’argentino nemmeno convocato. Una brutta vicenda sorta all’interno di una stagione piena di luci: in corsa per la Champions League, con gli ottavi nella massima competizione continentale, conquistati nello scontro diretto contro l’Ajax, semifinalista un anno e mezzo fa. 
Poco edificanti i precedenti in Serie A negli ultimi anni al Dall’Ara, anche se nello scorso dicembre è arrivato il 30º successo complessivo grazie al 2-1 firmato da Poli e Palacio. L’ultimo degli 11 pareggi nella stagione 2009-10, con un 2-2 finale ottenuto dagli orobici in rimonta, mentre nella stagione 2018/19 l’Atalanta ha ottenuto l’ultimo dei tre successi di fila sotto le Due Torri, portando a 8 il computo totale delle vittorie in Emilia nella massima serie: 1-2 finale, con Mancini e Zapata abili a ribaltare l’iniziale vantaggio di Mbaye.

Capitolo formazioni: il Bologna ritrova Orsolini, nuovamente in gruppo da ieri e regolarmente in panchina, seppur a disposizione chiaramente solo per un eventuale subentro nella ripresa. Ancora indisponibili Hickey (in quarantena causa positività al Covid19), Mbaye, Sansone, Skorupski, Skov Olsen, Ravaglia e Santander. 
Tra i pali spazio a Da Costa, chiamato a riscattarsi dopo l’erroraccio di Torino: la retroguardia potrebbe essere confermata in tre dei quattro elementi, con l’unica novità che dovrebbe essere rappresentata dall’innesto di Dijks sulla fascia sinistra ed il ritorno in mezzo di Tomiyasu al fianco di Medel, con De Silvestri sull’out di destra. Turno di riposo in arrivo dunque per Danilo, tra l’altro in diffida cosi come il compagno di reparto nipponico e il duo di centrocampisti Dominguez-Svanberg.
In mezzo al campo si va verso il tandem formato da Schouten e Dominguez, con Svanberg pronto a dar manforte a gara in corso. In avanti solito quartetto formato da Vignato, Soriano e Barrow alle spalle di Palacio, ma finalmente dopo diverse giornate, come sottolineato in precedenza, il Bologna avrà a disposizione un vero cambio offensivo. 

Imbarazzo della scelta, al contrario, per Gasperini: gli unici indisponibili sono Ruggeri, Caldara e Pasalic, oltre ovviamente all’esclusione di Gomez. Tra i pali spazio a Gollini, nativo di Poggio Renatico, supportato dal terzetto difensivo formato da Toloi, Romero e Djimsiti. La mediana sarà composta dai treni Hateboer e Gosens sulle corsie, con De Roon e Freuler nelle vesti di interni, mentre Pessina dovrebbe agire a supporto delle punte colombiane Muriel e Zapata. Dalla panchina elementi di spessore del calibro di Ilicic, Malinovskyi, Lammers e Miranchuk. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Medel, Tomiyasu, Dijks; Schouten, Dominguez; Vignato, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Muriel, Zapata. All. Gasperini.

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova. Assistenti: Damiano Di Iorio (Vico) e Michele Lombardi (Brescia). IV Uomo: Rosario Abisso (Palermo). Var: Marco Guida (Torre Annunziata). Avar: Del Stefano Giovane (Albano Laziale).