Mar. Ott 26th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc: un Genoa rinato sulla strada dei rossoblù

4 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Genoa-Bologna in programma domani pomeriggio allo Stadio Luigi Ferraris di Genova.

Emanuel Vignato giocherà al posto di Soriano, squalificato (foto www.bolognafc.it)

Il 2021 calcistico è ripreso come si era concluso il 2020, con tante sfide ravvicinate in pochissimi giorni. Il Bologna giunge infatti alla terza gara in sei giorni, poiché sarà impegnato in trasferta contro il Genoa domani, in una sfida valida per la 17ª giornata con calcio d’inizio fissato per le 18 e diretta televisiva su Sky. 

Quinto pareggio di fila ottenuto dal Bologna in un campionato davvero strano, con diverse squadre che inaspettatamente si ritrovano in corsa per la salvezza nonostante organici potenzialmente da parte sinistra della classifica. Muovere sempre la graduatoria garantisce, comunque, la possibilità di mantenere una minima comfort-zone sulla parte più calda della classifica stessa. Certamente la gara con l’Udinese ha visto nell’espulsione di Svanberg la svolta in negativo: in parità numerica il Bologna aveva infatti fatto valere la propria superiorità, sul piano del gioco e nel punteggio, ai friulani, mentre l’inferiorità numerica ha consegnato agli ospiti le redini della gara. La mediocre direzione di gara di Ayroldi ha fatto il resto: troppi cartellini estratti frettolosamente ed un cartellino rosso non comminato a Samir per un intervento killer ai danni di Orsolini nel primo tempo. 

Il Genoa sembra rivitalizzato dalla cura Ballardini: il tecnico ravennate, chiamato in corsa a sostituire l’esonerato Maran, ha collezionato 4 punti nelle prime 3 uscite vincendo inizialmente a La Spezia, impattando contro la Lazio e perdendo l’ultimo turno a Sassuolo ma giocandosela alla pari per larghi tratti di gara. La rosa a disposizione sembra in grado di ottenere la salvezza, a Ballardini il compito di mantenere la categoria: nelle precedenti esperienze ligure il compito gli è sempre riuscito. 

Quella in scena domani pomeriggio a Genova sarà la 46ª sfida tra le due compagini, in terra ligure e nella massima serie: l’ultimo dei 18 successi dei padroni di casa risale alla stagione 2018-19 quando Piatek decise di misura una sfida altrimenti destinata allo 0-0. Beffardo l’ultimo dei 14 pareggi, con Sansone che nello scorso torneo optò per uno scellerato pallonetto dal dischetto, pallonetto che si stampò sulla traversa. Di contro l’ultimo dei 13 successi ospiti risale al settembre 2017, con l’amatissimo ex Palacio abile ad infilare in contropiede la retroguardia genoana. 

Capitolo formazioni: il Bologna non avrà a disposizione Lukasz Skorupski, Lorenzo De Silvestri,Gary Medel, Nicola Sansone, ancora alle prese con l’allenamento differenziato, i lungodegenti Ibrahima Mbaye e Federico Santander e Federico Ravaglia, positivo al Covid-19 e ovviamente posto in isolamento. Out non per infortunio ma per squalifica anche Mattias Svanberg: espulso per somma di ammonizioni contro l’Udinese, lo svedese rientrerà dunque ancora in diffida.  Tra i pali spazio a Da Costa, protagonista di prestazioni in chiaroscuro: in difesa da registrare il ballottaggio tra Dijks e Hickey sull’out di sinistra, Tomiyasu sulla destra e Danilo-Paz completeranno il pacchetto difensivo. Coppia di centrocampo presto formata: al fianco di Schouten spazio a Dominguez, di rientro dalla squalifica per somma di ammonizioni scontata contro l’Udinese. In avanti la possibile sorpresa è legata all’esclusione di Barrow a favore di un Vignato spesso pimpante e pronto ad affiancare Orsolini, Soriano e Palacio nel quartetto offensivo.

I rossoblù liguri devono invece scontare diverse defezioni, specialmente in difesa: out per infortunio il terzino Luca Pellegrini, i centrali difensivi Zapata, Biraschi e Goldaniga, quest’ultimo per squalifica. Non dovrebbero essere della contesa nemmeno Marchetti, Pandev, Parigini e Cassata. Tra i pali spazio a Perin, con il terzetto difensivo che dovrebbe essere formato da Masiello, Radovanovic e Criscito: verso l’ennesima panchina l’ex Bani, mai impiegato dall’arrivo di Ballardini. Mediana a 5 formata da Ghiglione e Cyzborra sulle corsie, con il vertice basso Behrami supportato da due mezzali di spinta come Lerager e Zajc. In avanti spazio a Shomurodov e Scamacca, verso la panchina iniziale un altro ex come Destro – piuttosto in forma e pronto ad entrare – e Pjaca, di proprietà della Juventus. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Ghiglione, Lerager, Behrami, Zajc, Cyzborra; Shomurodov, Scamacca. All. Ballardini.

BOLOGNA (4-2-3-1): Da Costa; Tomiyasu, Danilo, Paz, Dijks; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Vignato; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma1. Assistenti: Dario Cecconi (Empoli) e Luigi Lanotte (Barletta). IV Uomo: Alberto Santoro (Messina). Var: Maurizio Mariani (Aprilia). Avar: Sergio Ranghetti (Chiari).