Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: caccia grossa sulla Via Emilia

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Parma-Bologna in programma domani nel tardo pomeriggio allo Stadio Tardini di Parma.

Emanuel Vignato dovrebbe giocare anche contro il parma (foto www.bolognafc.it)

ll derby della Via Emilia è il protagonista della 21ª giornata di Serie A: Parma e Bologna saranno di fronte allo Stadio Tardini, con calcio d’inizio fissato alle 18 di domani e diretta televisiva su Sky Sport.

Il mese di febbraio rappresenterà un importante crocevia per la stagione del Bologna: al Dall’Ara faranno infatti visita il Benevento e la Lazio, in trasferta oltre al viaggio in terra ducale i rossoblu saranno ospiti del Sassuolo. Quattro sfide il cui esito potrebbe delineare quale girone di ritorno attenderà gli uomini di Mihajlovic che, con 20 punti raccolti nelle prime 20 uscite, al momento devono obiettivamente mantenere la guardia alta.

Sette punti più sotto si trova il Parma di Krause, che da poche settimane ha ritrovato D’Aversa sulla panchina ed è alla disperata ricerca della salvezza: non a caso il mercato invernale dei ducali è stato estremamente movimentato, dovendo rimediare alle tante scelte sbagliate in estate.

La fortezza ducale è storicamente indigesta per i bolognesi: basti pensare che, escludendo dal conteggio il beffardo e illusorio successo nello spareggio-salvezza della stagione 2004-05, sono arrivate unicamente 3 vittorie nei 17 precedenti al Tardini in Serie A, l’ultima delle quali è lo 0-2 del 2012-13. Sono 6 i pareggi, con il 2-2 dello scorso luglio, maturato nei minuti di recupero dopo aver vanificato il doppio vantaggio. Risale al maggio 2012 l’ultimo degli 8 successi dei padroni di casa. 

Capitolo formazioni: il Bologna sconta le note assenze di Medel e Santander ma evita di perdere Orsolini, vittima in settimana di un affaticamento muscolare pienamente recuperato.

Davanti a Skorupski da registrare il ballottaggio tra Soumaoro e De Silvestri: con il francese in campo spazio a Tomiyasu sull’out di destra, qualora Mihajlovic dovesse invece preferire il calciatore romano ecco che il nazionale giapponese si ritroverebbe al fianco di Danilo, con Dijks a completare il quartetto difensivo.

In mediana con Schouten ci sarà spazio per Svanberg, in avanti chance per Skov Olsen dall’inizio in luogo di Orsolini: Soriano agirà da trequarti, ballottaggi Vignato-Sansone e Barrow-Palacio per gli ultimi due posti offensivi con i primi favoriti.

Il nuovo Parma post-mercato dovrebbe vedere in campo l’ex Bani al centro della difesa assieme ad Osorio, con Gagliolo e Conti a completare il reparto arretrato davanti a Sepe: solito tridente quantitativo in mezzo al campo, composto dal vertice basso Hernani e dalle espertissime mezzali Kucka e Kurtic, mentre in avanti potrebbe scoccare l’ora di Dennis Man, giovane e talentuosa ala destra prelevata dai rumeni della Steaua Bucarest, pronto ad affiancare Cornelius e Gervinho in avanti. Da capire se Pellè, appena rientrato in Italia, sarà subito convocato o meno. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

PARMA (4-3-3): Sepe; Conti, Bani, Osorio, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Man, Cornelius, Gervinho. All. D’Aversa.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski, De SIlvestri, Danilo, Tomiyasu, Dijks; Schouten, Svanberg; Skov Olsen, Soriano, Vignato; Barrow. All. Mihajlovic.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata. Assistenti: Luigi Rossi (Rovigo) e Orlando Pagnotta (Nocera Inferiore). IV Uomo: Antonio Di Martino (Teramo). Var: Piero Giacomelli (Trieste). Avar: Giorgio Peretti (Verona).