Sab. Apr 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Caccia all’Aquila per il Bfc

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Lazio in programma domani allo Stadio Dall'Ara di Bologna.

Luis Alberto è una delle armi più importanti della Lazio (foto pagina Facebook SS Lazio).

Ennesimo anticipo per il Bologna, di scena tra le mura amiche dello Stadio Dall’Ara contro la Lazio in una sfida valida per la 24ª giornata di Serie A. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 18 di oggi, con diretta televisiva su Sky Sport.

Il pareggio di Reggio Emilia ha garantito ai rossoblù  il terzo risultato utile di fila, una continuità importante per una squadra di metà classifica, intenzionata a mantenere una ragguardevole distanza sulla zona calda. Resta comunque il rammarico di una gara condizionata per oltre un’ora da un’espulsione eccessiva, circostanza in cui il cartellino giallo a Hickey avrebbe sicuramente rappresentato la soluzione più idonea. 

La stagione biancoceleste, certamente non ai vertiginosi livelli dello scorso anno, resta più che positiva: in campionato la Lazio è in piena corsa per un piazzamento Champions League e proprio nella massima competizione europea per club ha raggiunto una storica qualificazione alla fase ad eliminazione diretta, 21 anni dopo la prima e unica volta. 

I precedenti sorridono ai padroni di casa, anche se il successo interno manca da 10 anni: l’ultima delle 33 gioie contro i capitolini risale infatti al 3-1 maturato nel gennaio 2011. Nello scorso campionato l’ultimo dei 18 pareggi, arrivato con un divertente 2-2 al termine di una sfida apertissima, mentre nel torneo precedente (2018/19) l’ultimo dei 15 successi laziali, con Inzaghi junior capace di superare il fratello maggiore per 2-0 nel corso del turno disputato nell’ultimo Boxing Day della Serie A. 

Capitolo formazioni: vera e propria emergenza sulle corsie laterali. Oltre a Faragò, mai a disposizione da quando giunto sotto le Due Torri, mancheranno infatti Hickey per squalifica e Tomiyasu, vittima di un affaticamento muscolare che lo terrà fuori per circa 15-20 giorni. La lista degli indisponibili è completata da Baldursson, anch’esso vittima di un infortunio muscolare e dai noti Medel e Santander. Recuperati Dijks, rientrato in gruppo da 2 giorni e chiaramente non al meglio, e Poli assente a Reggio Emilia in quanto da poco diventato padre della sua primogenita.
Davanti a Skorupski l’unico ballottaggio è quello tra il terzino olandese e Mbaye, che vede al momento avanti l’ex Ajax: ritrova una maglia da titolare l’ex di turno De Silvestri sull’out di destra, con la coppia centrale formata da Danilo e Soumaoro.
In mezzo al campo potrebbe essere riproposta la coppia Svanberg-Dominguez, già visti assieme negli undici titolari a Reggio Emilia: esclusione iniziale in arrivo per Schouten e Poli. Non dovrebbe invece variare il quartetto offensivo composto da Orsolini, Soriano e Sansone alle spalle di Barrow, con Skov Olsen, Vignato e Palacio ancora destinati alla panchina, almeno all’inizio. Se confermata sarebbe la settima esclusione di fila dagli undici titolari per l’esperto attaccante argentino: prove tecniche del Bologna che verrà.

La lista degli indisponibili della Lazio annovera Escalante per squalifica e i difensori Radu e Luiz Felipe: davanti a Reina certi di una maglia da titolare Hoedt e Acerbi, per l’ultimo posto nel terzetto difensivo sono in lotta Patric e Musacchio, con lo spagnolo in vantaggio.
Le corsie laterali di centrocampo vedranno Lazzari e Marusic, nel cuore della mediana spazio al vertice basso Lucas Leiva e alle due mezzali Luis Alberto e Milinkovic-Savic: in avanti ballottaggio serratissimo tra Correa, Muriqi e Caicedo per affiancare Immobile, attuale Scarpa D’Oro. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Dijks; Svanberg, Dominguez; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. All. Mihajlovic.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Hoedt; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All. S. Inzaghi

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste. Assistenti: Giacomo Paganessi (Bergamo) e Domenico Palermo (Bari). IV Uomo: Antonio Di Martino (Teramo). Var: Davide Massa (Imperia). Avar: Fabiano Preti (Mantova).