Sab. Apr 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-LAZIO 2-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Lazio 2-0 della 24ª giornata di serie A

Nicola Sansone ha segnato contro la Lazio (foto pagina Facebook Bologna)

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 7,5. La grande impresa di giornata inizia con lui: dopo aver parato il rigore a Ibrahimovic (ma aver subito gol sulla ribattuta) questa volta si mette in proprio e blocca addirittura il tiro dal dischetto della Scarpa d’Oro Immobile. La Lazio accusa il contraccolpo anche perché dopo una manciata di secondi il Bologna segna il gol del vantaggio. Poi si mantiene sempre su livelli di eccellenza.

DE SILVESTRI 6,5. In questo momento Tomiyasu si fa preferire all’esterno italiano che però contro la squadra che l’ha fatto esordire in serie A fa assolutamente il suo senza sbagliare una chiusura e un appoggio. Bravo.

DANILO 7. Gli avversari sono di quelli davvero pericolosissimi ma il centralone mette tutta la sua esperienza e la sua qualità per contribuire alla vittoria dei rossoblù.

SOUMAORO 7,5. Fisico e intelligenza tattica: il suo arrivo, per quanto un po’ sottotraccia, è stato davvero importante per dare una certa tranquillità al reparto arretrato e quanto sia utile alla causa lo si è visto contro la Lazio.

MBAYE 7. Stai mesi e mesi in panchina, senza quasi sfregare il campo e segni il gol della svolta in una partita difficile, contro una squadra da Champions League: i sogni, a volte, son desideri.

SVANBERG 6,5. La cerniera centrale soffre ma funziona piuttosto bene e la Lazio non sfonda praticamente mai: da quelle parti. Il suo contributo è sempre importante e continua a crescere. Dal 29’ st Schouten 6,5. Entra per dare freschezza ad un reparto sottoposto alla pressione laziale e fa il suo, come sempre.

DOMINGUEZ 6,5. Causa un rigore davvero inutile: per fortuna ci pensa Skorupski a neutralizzarlo, ma il fallo è proprio fuori luogo. Per il resto la prestazione è di grande spessore. Dal 29’ st Poli 6,5. Esperienza nel momento del bisogno: contribuisce come sa alla vittoria.

ORSOLINI 6,5. Ha avversari anche da controllare non solo da mettere in difficoltà ma anche le sue ripartenze fanno male ad una Lazio messa in ginocchio dal gioco bolognese. Dal 29’ st Skov Olsen 6,5. Fa il suo, pur senza brillare, comunque è una freccia in più all’arco di Mihajlovic.

SORIANO 7. Prestazione davvero importante: non segna ma è fondamentale per cucire il gioco rossoblù, perfetto raccordo tra difesa, centrocampo e attacco.

SANSONE 7. Segna un gol favoloso con una mezza rovesciata che batte imparabilmente Reina: attento e preciso come può essere il miglior Sansone di cui sicuramente il Bologna ha bisogno. Dal 33’ st Vignato sv. Aiuta la squadra anche se la Lazio ormai è un po’ a terra come un pugile vicino al ko.

BARROW 7. Gioca anche per la squadra e il suo assist per Sansone è davvero meraviglioso, soprattutto per l’azione che l’attaccante bolognese ha costruito con un poderoso scatto in area. Dal 38’ st Palacio sv. Esperienza per provare a tenere la palla più lontano possibile dall’area di rigore bolognese.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7. Forse gli piangerà il cuore aver battuto la “sua” Lazio, ma sistema alla perfezione il Bologna in campo e lo spinge a ripartire ogni volta che ne ha l’opportunità.

ARBITRO GIACOMELLI 6,5. Sempre a un passo dall’azione e dalla palla. Le decisioni, in ogni caso, sembrano quelle giuste, compreso il rigore sciagurato fischiato per il fallo – inutile – di Dominguez.

Lazio: Reina 6; Patric 4,5 (31’ st Pereira 5), Hoedt 5, Acerbi 5; Lazzari 5 (46’ pt Lulic 5), Milinkovic-Savic 4,5, Lucas Leiva 4,5 (31’ st Cataldi 5), Luis Alberto 4,5 (31’ st Caicedo sv), Marusic 5; Correa 5, Immobile 4 (31’ st Muriqi 5). All. S. Inzaghi 5.