Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Viaggio sull’Isola misteriosa

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Cagliari-Bologna in programma domani sera alla Sardegna Arena di Cagliari.

Il Cagliari con Leonardo Semplici alla vigilia della gara col Bologna (Foto pagina Facebook Cagliari Calcio 1920).

Quarto dei sei turni infrasettimanali previsti nell’attuale stagione di Serie A, poiché la scorsa annata è ovviamente terminata in ritardo e le conseguenze si notano sul calendario, fitto e congestionato. Il Bologna sarà ospite del Cagliari alla Sardegna Arena, in una sfida valida per la 25ª giornata di Serie A: calcio d’inizio previsto per le 20.45, diretta televisiva su Sky. 

Il successo raccolto contro la Lazio, oltre a rappresentare il primo scalpo di prestigio della stagione rossoblù, consentono al Bologna di poter volare in Sardegna e di affrontare con due risultati su tre a disposizione quel Cagliari distante dieci punti: in caso di trasferta redditizia la possibilità di non voltarsi più indietro in classifica e di guardare ad altro, per esempio alla Sampdoria lontana due punti e attualmente decima forza del campionato, dunque collocata nella parte più nobile della graduatoria. 

L’esordio di Semplici sulla panchina isolana ha spezzato un digiuno di successi che durava da quasi 4 mesi: il Cagliari è un cantiere aperto e la prova di Crotone l’ha dimostrato ma ciò che contava per l’ambiente era raccogliere i tre punti che hanno riportato i sardi a due lunghezze dal Torino, pur con una gara in più disputata. 

I precedenti sull’Isola non danno molto conforto: sono appena 4 le vittorie del Bologna nei 30 precedenti in Sardegna nella massima serie, curiosamente l’ultima delle quali maturata sempre in un turno infrasettimanale grazie allo 0-3 di 8 anni fa. A farla da padrone è il segno X emerso in 13 occasioni, l’ultimo dei quali nello 0-0 della stagione 2017-18, mentre il 3-2 dello scorso campionato rappresenta l’ultimo dei 12 successi per i padroni di casa. 

Vera e propria emergenza difensiva per il Bologna che, a Cagliari, dovrà fare a meno di Hickey, Dijks, Tomiyasu e Faragò per infortunio e di Danilo per squalifica: Mihajlovic ritrova il solo Medel, anche se il cileno potrà al massimo giocare un breve spezzone di gara nella ripresa. Le scelte legate alla retroguardia sono dunque obbligate: scocca dunque l’ora di Antov al fianco di Soumaoro, con De Silvestri e Mbaye coppia di terzini a completare il pacchetto difensivo davanti a Skorupski. 
La coppia di centrocampo potrebbe essere nuovamente formata da Dominguez e Svanberg, promossi contro la Lazio: non si tratterebbe comunque di una bocciatura per Schouten, probabilmente non nel suo miglior momento della stagione a livello fisico. 
Non dovrebbe variare nemmeno il quartetto offensivo: Orsolini, Soriano e Sansone agiranno alle spalle di Barrow, ma è ovviamente facile pensare che durante la gara troveranno spazio Skov Olsen, Vignato e Palacio alla luce dei tre impegni in una settimana. 

Il Cagliari dovrà invece rinunciare agli infortunati Rog e Sottil e allo squalificato Lykogiannis, espulso a Crotone: davanti ai pali protetti da Cragno spazio al terzetto difensivo formato da Ceppitelli e Rugani braccia di una difesa che ha come Godin il suo perno centrale. Spazio sulle corsie laterali del centrocampo a Zappa e Nandez, con Marin supportato nel cuore centrale del reparto dalle mezzali Duncan e Nainggolan: non dovrebbe variare il tandem offensivo composto da Joao Pedro e Pavoletti, verso la panchina iniziale dunque Simeone.  Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Zappa, Duncan, Marin, Nainggolan, Nandez; Joao Pedro, Pavoletti. All. Semplici.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Antov, Soumaoro, Mbaye; Dominguez, Svanberg; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. All. Mihajlovic.

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi Assistenti: Matteo Passeri (Gubbio) e Domenico Rocca (Catanzaro). IV Uomo: Manuel Volpi (Arezzo). Var: Maurizio Mariani (Aprilia). Avar: Stefano Del Giovane (Albano Laziale).