Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: viaggio insidioso a Napoli

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Napoli-Bologna in programma questa sera al San Paolo-Diego Armando Maradona di Napoli.

Dries Mertens dovrebbe giocare titolare contro il Bologna (foto Pagina Facebook SSc Napoli).

Terzo impegno nel giro di una settimana per il Bologna, ospite domani sera del Napoli allo Stadio San Paolo, ribattezzato Diego Armando Maradona dopo la morte del campione argentino: calcio d’inizio fissato per le ore 20,45, la sfida chiuderà la domenica della 25ª giornata di Serie A e sarà trasmessa su Sky Sport.
La sconfitta di Cagliari lascia comunque il Bologna in una comfort-zone di classifica: più vicino alla parte sinistra che alla zona calda, gli uomini di Mihajlovic non devono ovviamente abbassare la guardia e raccogliere il prima possibile quei punti che possano permettere, nelle ultime settimane del torneo, di lavorare anche in vista della prossima stagione. 
Stagione, come sottolineato in precedenza, sinora negativa per il Napoli: fuori in Europa League già ai sedicesimi, eliminato in semifinale di Coppa Italia e attualmente al 7° posto nella classifica di serie A, seppur con una gara da recuperare, il 17 marzo contro la Juventus. Gattuso ha dalla propria l’attenuante degli infortuni che hanno condizionato la stagione dei partenopei, ma il suo destino sulla panchina azzurra sembra segnato e, sicuramente, non gli verrà proposto il rinnovo di contratto.
Sfida storica tra le due compagini in Serie A: nei 61 precedenti i padroni di casa si sono imposti 28 volte, l’ultima delle quali per 3-2 nel dicembre 2018, quando ancora sulle rispettive panchine sedevano Ancelotti e Filippo Inzaghi. L’ultimo dei 23 pareggi risale al segno X maturato nel gennaio 2012, mentre il più recente dei 10 successi corrisponde allo scorso torneo quando Sansone e Skov Olsen ribaltarono l’iniziale vantaggio firmato da Llorente.
Rispetto alla prova di Cagliari, il Bologna ritrova Danilo, scontata la giornata di squalifica, e Dijks che però sembra destinato alla panchina. Out anche Dominguez che dovrebbe però saltare solo la prova di Napoli, poiché quello che in presa diretta era sembrato un infortunio di seria entità alla fine si è rivelato essere un fastidio muscolare nella zona dell’anca. Oltre all’argentino sono fuori gioco anche Schouten per squalifica e gli indisponibili Tomiyasu, Baldursson, Farago, Hickey e Santander.
In difesa davanti a Skorupski si rivede Danilo al fianco di Soumaoro, con De Silvestri e Mbaye sulle corsie esterne: l’emergenza nel pacchetto arretrato costringe a tre quarti del reparto a fare gli straordinari. In mezzo al campo staffetta annunciata tra capitan Poli e Medel al fianco di Svanberg: il centrocampista veneto dall’inizio, quello cileno in corso d’opera.
Due cambi in attacco: Orsolini e Barrow potrebbero infatti essere esclusi dagli undici titolari in luogo rispettivamente di Skov Olsen e Palacio. Per El Trenza sarebbe la prima maglia da titolare dopo due mesi). Intoccabili invece Sansone e Soriano: se non girano loro difficilmente gira la squadra.
Sta rientrando invece l’emergenza in casa Napoli, i cui unici indisponibili dovrebbero essere Bakayoko, Lozano e Petagna: ballottaggio Ospina-Meret tra i pali, con il colombiano leggermente favorito. Difesa a quattro anche per Gattuso, con Di Lorenzo ed il rientrante Koulibaly unici certi del posto: Rrahmani si gioca infatti una maglia con Manolas per affiancare il senegalese, mentre sull’out di sinistra Ghoulam dovrebbe spuntarla su Mario Rui e Hysaj.
In mediana si va verso la coppia Ruiz-Demme mentre in avanti il tridente formato da Politano, Zielinski e Lorenzo Insigne agirà a supporto dell’unica punta Mertens, con Oshimen pronto a subentrare.  Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Fabian, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Mbaye; Svanberg, Poli; Skov Olsen, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova. Assistenti: Filippo Valeriani (Ravenna) e Alessandro Lo Cicero (Brescia). IV Uomo: Davide Ghersini (Genova). Var: Aleandro Di Paolo (Var Pro, Avezzano). Avar: Pasquale De Meo (Foggia).