Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-SAMPDORIA 3-1

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Sampdoria 3-1 della 27ª giornata di serie A

Roberto Soriano è sempre uno dei migliori giocatori del Bologna (pagina Facebook Bologna Fc).

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6. Inizia davvero con poca fortuna la gara: Schouten scivola sul suo appoggio – non una scelta favolosa la sua, va detto – e per fortuna la Samp colpisce solo un palo. Però, poi cerca di dare un certo ordine alla difesa.

TOMIYASU 6. Ha uno dei clienti più difficile, Augello, che spinge come un forsennato sulla fascia, ma alla fine da quelle parti è una specie di grande sfida. Poi ogni tanto ha qualche amnesia difensiva che rischia di pagare a caro prezzo. Dal 46’ st De Silvestri sv. La gara è conclusa e serve per aumentare la tranquillità del reparto arretrato.

DANILO 5,5. Si fa attrarre dal pallone e perde la marcatura di Quagliarella, in occasione del gol del pari blucerchiato, un uomo da tenere vicinissimo, viste le sue grandi capacità balistiche, in area di rigore e fuori.

SOUMAORO 6. La Sampdoria pressa molto alto e in alcune occasioni si capisce perché un giocatore con il suo fisico e le sue qualità difensive non sia diventato un top player. Però quando c’è da chiudere è davvero impagabile.

DIJKS 6. Ritrova il campo ma ancora deve ritrovare la miglior condizione: Mbaye arriva da ottime prove e l’ha ben sostituito, ma il titolarissimo – se sta bene – per la corsia di sinistra, è lui.

SVANBERG 8. Un gol e un quasi gol nel primo tempo, un assist decisivo nel secondo e una palla che gli salvano sulla riga: perfetto il suo inserimento a rimorchio di Barrow in occasione del gol che vale il 2-1. Questo è il giocatore che il mondo calcistico invidia al Bologna. Dal 38’ st Poli sv. Aiuta a portare a casa un successo fondamentale.

SCHOUTEN 6,5. Il ritmo è molto alto e la pressione da una parte e dall’altra è costante: queste sono le sue partite, le gare nelle quali emergono la sua forza fisica e tutte le sue qualità tattiche. Dal 24’ st Dominguez 6. È davvero un buon giocatore che farà tanto comodo a questo Bologna: grinta e qualità sudamericane.

SKOV OLSEN 6,5. Non trova lo spunto vincente ma aiuta moltissimo sulla fascia anche in copertura, contro un Augello che sta facendo la differenza in serie A. Dal 38’ st Orsolini sv. La gara diventa corsa e fatica e contribuisce a tenere la squadra in vantaggio.

SORIANO 7. È il giocatore fondamentale per equilibrare la squadra: attacca e difende con uguale qualità. Se lui è al meglio, sicuramente il Bologna gioca al meglio.

BARROW 7. Finalmente il Barrow che tutti vorrebbero, nella posizione più adatta alle sue caratteristiche: certo deve imparare anche a coprire, almeno un po’, ma sulla fascia è devastante. Per lui gol, assist e tante occasioni create.

PALACIO 7. Determinante in occasione del primo gol, resta il giocatore in grado di far la differenza sempre e comunque. Ovviamente non può avere l’autonomia dei giorni belli, soprattutto se scatta a ripetizione come ha fatto contro la Sampdoria. Dal 24’ st Sansone 6. Fa rifiatare Palacio e aiuta la squadra con le sue qualità tecniche, un gol gli viene annullato, uno se lo mangia lui.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 7. La squadra aveva giocato bene anche contro il Napoli, pur senza raccogliere nulla, se non complimenti. Contro la Samp la squadra ha comunque mantenuto un ritmo molto alto.

ARBITRO IRRATI 6,5. Uno dei migliori arbitri italiani, e si sa. Fa correre e arbitra in maniera davvero poco invasiva: bene così, senza farsi vedere troppo.

Sampdoria: Audero 5,5; Bereszynski 5, Yoshida 6, Ferrari 5,5 (27’ st Leris sv), Augello 6; Candreva 5,5, Thorsby 5,5, Ekdal 5, Jankto 5 (24’ st Gabbiadini 5,5); Damsgaard 5 (24’ st Ramirez 5,5); Quagliarella 6,5. All. Ranieri 6.