Lun. Mag 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di ATALANTA-BOLOGNA 5-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Atalanta-Bologna 5-0 della 33ª giornata di serie A

Zapata e Muriel hanno segnato contro il Bologna (foto pagina Facebook Atalanta Bergamasca Calcio)

Le PAGELLE di UGO BENTIVOGLI

SKORUPSKI 6. In verità non ha colpe particolari, anzi un paio di gol li evita, tuttavia quando un portiere prende cinque gol, ovviamente, non può essere particolarmente felice.

ANTOV 4. Non è ancora pronto a questo livello, anche se ha fatto vedere buone cose, almeno all’inizio: tuttavia, poi, il miglior attacco del campionato ha fatto vedere i sorci verdi a lui e a tutto il reparto arretrato del Bologna.

DANILO 5,5. Anche per lui una giornata da dimenticare: è pur vero che i tre gol in inferiorità numerica sono figli anche del meraviglioso giro palla dell’Atalanta che non sbaglia un colpo. Un voto in più per il salvataggio sulla linea a pochi secondi dal termine che evita il set tennistico.

SOUMAORO 5. La mette sul fisico e non sempre ha la peggio con i colossi dell’Atalanta che, tuttavia, mettono a ferro e fuoco la retroguardia bolognese.

SKOV OLSEN 5. L’inizio è decisamente confortante: mette anche i brividi a Gollini nei primi venti minuti, gli unici nei quali il Bologna gioca alla pari o addirittura meglio dell’Atalanta. Dal 27’ st Orsolini sv. Nel finale ha la palla buona per segnare almeno il gol della bandiera, purtroppo sul piede sbagliato.

SCHOUTEN 4. Un’espulsione inspiegabile: un giocatore di serie A non può non avere visione periferica ed è vero che Romero gli sbuca da dietro ma il piede a martello è davvero pericoloso e del tutto inutile. 

SVANBERG 5. È dal centrocampo che arriva la forza dell’Atalanta a trazione anteriore e i centrocampisti del Bologna patiscono le pene dell’inferno davanti ai corrispettivi bergamaschi. Dal 18’ st Mbaye 5. Un ingresso che non cambia la natura della gara, ma sarebbe stato difficile fare il contrario.

DE SILVESTRI 5. Dalla sua parte succede un po’ di tutto e l’Atalanta imperversa che è un piacere. Probabilmente non si poteva fare diversamente, ma l’esperimento di vederlo a sinistra in un centrocampo a cinque è miseramente fallito. Dal 11’ st Vignato 5,5. Gioca più interno del compagno che sostituisce: prova a fare qualcosa in un giorno molto difficile, ma si vede che la stoffa c’è.

SORIANO 4,5. Giornata davvero orribile per quello che spesso è il miglior giocatore del Bologna: non trova mai lo spunto giusto e forse la stanchezza si fa sentire, per i tanti impegni ravvicinati del Bologna. Dal 11’ st Baldursson 5,5. Prova a dare vivacità al gioco asfittico del Bologna e riesce quasi a segnare di testa su angolo anche se sarebbe stato meglio insaccare, visto che non si trattava di una conclusione impossibile.

BARROW 4,5. Brutta giornata per l’attaccante, di fronte ai suoi vecchi compagni: forse la voglia di strafare lo ha fatto sbagliare troppo, ma la retroguardia dell’Atalanta lo controlla con facilità. Dal 27’ st Poli sv. La partita è davvero segnata ed è impossibile cambiarne anche solo l’abbrivio, certamente non il risultato.

PALACIO 5,5. Lui ci prova sempre e comunque: l’impegno non può mai essere messo in discussione, ma la morsa della Dea è davvero ferrea.

ALLENATORE MIHAJLOVIC 5,5. C’è poco da fare: l’Atalanta è in gran forma e si vede, l’inizio del Bologna è buono e ha addirittura un paio di occasioni che avrebbero anche potuto portare al gol. Ma poi quando i lombardi si scatenano sono dolori. 

ARBITRO FABBRI 5,5. Un piglio che non fa impazzire, quello dell’arbitro di Ravenna che, purtroppo, pare veda bene nelle due occasioni incriminate: sicuramente giusta l’espulsione di Schouten, qualche dubbio resta invece sul rigore di Danilo.

Atalanta: Gollini 6,5; Toloi 6 (26’ st Caldara 6), Romero 6,5, Djmsiti 6,5; Hateboer 6, De Roon 7, Freuler 7,5 (16’ st Miranchuk 7), Maehle 6; Malinovskyi 7 (26’ st Ilicic 6),5; Zapata 6,5 (33’ st Lammers sv), Muriel 8 (16’ st Pessina 6). All. Gasperini 7.