Mar. Giu 15th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: ultimi sforzi prima della festa

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Udinese-Bologna in programma domani pomeriggio alla Dacia Arena di Udfine

Luca Gotti, tecnico dell'Udinese, è stato per alcuni anno vice di Donadoni a Bologna (pagina Facebook Udinese Calcio 1898)

Ultime due settimane per la Serie A edizione 2020-21: domani pomeriggio il Bologna farà visita all’Udinese alla Dacia Arena, con calcio d’inizio fissato per le ore 15 e diretta televisiva su Sky. La trasferta friulana rappresenterà la prima delle tre sfide settimanali: mercoledì sera il Genoa giungerà, infatti, al Dall’Ara, mentre il lunedì successivo, i rossoblù saranno ospiti dell’Hellas Verona al Bentegodi.

La gara con la Fiorentina ha messo ben in evidenza pregi e difetti del Bologna targato Sinisa Mihajlovic: la fase offensiva è sicuramente corale, fluida e coraggiosa, mentre la fase difensiva è lasciata perlopiù ai singoli. Beninteso: il calcio garibaldino è ciò che ha permesso a questa squadra di divenire realtà di mezza classifica e di valorizzare tanti giovani. Appare però lampante la necessità di aumentare il livello di difensori e centrocampisti in grado di reggere un certo tipo di canovaccio o, in alternativa, di trovare maggiori equilibri nella fase di non possesso.

L’avversario di turno è appaiato in classifica al Bologna: dopo un inizio di stagione complicato, i friulani si sono ripresi e nel girone di ritorno hanno spiccato il volo, archiviando con diverse giornate d’anticipo la pratica salvezza. Il tutto attraverso un gioco che non conquista e che fa leva sulla quantità, sulla solidità e su un’ottima organizzazione di squadra.

Sono 35 i precedenti nella massima serie a Udine, città tabù nelle ultime annate in Serie A: 15 le vittorie per i bianconeri, con l’1-0 dell’ottobre 2019 firmato da Okaka. Da registrare 8 pareggi complessivi, con il segno X manca dalla stagione 2013-14: vantaggio firmato da Diamanti, Di Natale per l’Udinese a riequilibrare le sorti della gara. L’ultimo dei 12 successi contro i bianconeri risale invece al 2015/16, annata del ritorno in Serie A: decisivo il subentrante Destro, da allora solo ko contro i bianconeri in trasferta. 

Può sorridere Sinisa Mihajlovic almeno per quel che riguarda gli infortuni: Mitchell Dijks e Nicola Sansone, da giovedì, sono tornati regolarmente a lavorare in gruppo, lasciando i noti Medel, Dominguez, Santander e Hickey nella lista degli indisponibili. Rispetto al derby dell’Appennino si rivede pure Schouten, che rientra dalla squalifica per l’espulsione subita contro l’Atalanta due giornate fa.

Diversi i dubbi per Mihajlovic: partendo dalla difesa, da registrare il triplo ballottaggio De Silvestri-Mbaye-Dijks. Con l’italiano o il senegalese in campo ecco che Tomiyasu agirebbe sulla corsia opposta, mentre con l’ex Ajax dall’inizio ecco che il calciatore nipponico tornerebbe sulla propria corsia naturale di riferimento. A completare il reparto il pacchetto centrale composto da Danilo e Soumaoro, pronti a proteggere Skorupski.
La sontuosa prova offerta da Vignato potrebbe portare alla panchina iniziale di Svanberg: al fianco di Schouten potrebbe cosi trovarsi Soriano, con l’ex Chievo supportato sulla trequarti da Skov Olsen e Barrow e Palacio ad agire di punta.
Lista infortunati nutrita anche per l’Udinese: Deulofeu, Braaf, Nestorovski, Pussetto, Jajalo non saranno infatti della contesa. 
Tra i pali spazio a Musso, uno dei migliori portieri del torneo per costanza e rendimento: a supporto dell’estremo difensore argentino spazio al terzetto composto da Becao, Bonifazi e Nuythick.
Solita folta mediana per i friulani: Nehuen Molina e Strygen Larsen agiranno da esterni del reparto, mentre nel cuore del centrocampo spazio ad Arslan, Walace e a De Paul, stella della squadra e uno dei principali uomini mercato della prossima sessione estiva. L’emergenza offensiva, con Llorente non al meglio, costringe mister Gotti ad avanzare la posizione di Pereyra, schierato a supporto di Okaka.

Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi, Nuythick; Molina, De Paul, Walace, Arslan, Strygen Larsen; Pereyra, Okaka. All. Gotti.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, De Silvestri,; Schouten, Soriano; Skov Olsen, Vignato, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic.

Arbitro: Alberto Santoro di Messina. Assistenti: Dario Cecconi (Empoli) e Marcello Rossi (Novara). IV Uomo: Antonio Di Martino (Teamo). Var: Rosario Abisso (Palermo). Avar: Daniele Bindoni (Venezia).