Dom. Ott 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di HELLAS VERONA-BOLOGNA 2-2

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Hellas Verona-Bologna 2-2 della 37ª giornata di serie A

Barrow, Palacio e Soriano festeggiano il 2-2 (Getty Images)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

RAVAGLIA 5 Sul primo gol denota tutta l’insicurezza accentuando solamente l’uscita, sul secondo l’errore di posizionamento che lascia scoperto il primo palo sulla zampata di Kalinic.

DE SILVESTRI 6 Prova senza infamia e senza lode: lesto sugli sviluppi di un calcio di punizione a trovare il gol del primo pareggio.

TOMIYASU 5 Perennemente in difficoltà contro Zaccagni, come dimostrato dalla circostanza da cui nasce la punizione a due in area nel primo tempo. Sul secondo gol si fa anticipare secco da Kalinic.

SOUMAORO 6 I duelli fisici sono il pane quotidiano del difensore francese, che se la cava sempre senza troppi affanni.

DIJKS 5.5 Un giallo francamente evitabile per un intervento su Di Marco a palla già ampiamente terminata sul fondo: diffidato, salterà la Juventus (Dal 29°ST ORSOLINI 5.5 Non riesce a rendersi utile alla causa).

SCHOUTEN 6.5 Si dà da fare in fase di interdizione e come sempre ripulisce tanti palloni sporchi, destreggiandosi con sicurezza disarmante (Dal 45°ST POLI SV Gara numero 300 in Serie A per il capitano rossoblu).

SORIANO 6 Chiude l’annata con l’ottavo assist in campionato ed un giallo per un fallo a centrocampo su Faraoni che gli costerà la sfida contro la Juventus.

SKOV OLSEN 6 Una prova insufficiente sanata dal cross che mette Palacio, complice anche la deviazione di Di Marco, solo soletto davanti a Pandur.

VIGNATO 5.5 Meglio nella ripresa, in una gara in cui si accende comunque troppo ad intermittenza. (Dal 45°ST JUWARA SV).

SANSONE 5 Si spegne neanche troppo lentamente dopo che inizialmente Muldur si era ben opposto ad una sua conclusione. Troppe scelte concettualmente sbagliate (Dal 17°ST BARROW 6 Un suo destro a giro, arrivato al termine di una personale galoppata palla al piede, mette i brividi a Pandur).

PALACIO 7 Non sappiamo quale sarà il suo futuro, ma sopperire a tutto quello che fa per la squadra sarà eventualmente molto difficile. Non sbaglia davanti a Pandur, regalando ai suoi quantomeno il pareggio (Dal 45°ST RAIMONDO SV La soddisfazione dell’esordio in Serie A per il classe 2004, protagonista con l’Under 17 del Bologna).

ALL.MIHAJLOVIC 5.5 Mezzo voto più per il pareggio finale che evita la sconfitta numero diciassette in campionato: la cifra tecnica espressa dal Bologna nel corso del campionato è fuori discussione, l’impressione però è che questa rosa non abbia raccolto quanto effettivamente nelle sue corde. La squadra andrà sicuramente rinforzata in alcuni ruoli chiave, ma lo stesso Mihajlovic dovrà dimostrare maggior predisposizione al risultatismo.

ARB.MARCHETTI 5.5 Un po’troppo di larga manica da ambo le parti: grazia inspiegabilmente Barak dopo un quarto d’ora, con il centrocampista svedese che si appende letteralmente a Schouten. Il giallo arriverà solo nella ripresa, per lo stesso tipo di intervento ai danni di Vignato.

HELLAS VERONA: Pandur 6.5, Ceccherini 5.5, Gunter 6 (Dal 29°ST Dawidowicz 6), Dimarco 5.5, Faraoni 6.5, Barak 5 (Dal 6°ST Veloso 5.5), Ilic 6, Lazovic 6, Bessa 5.5 (Dal 41°ST Salcedo SV), Zaccagni 6 (Dal 41°ST Tameze SV), Kalinic 6.5 (Dal 30°ST Lasagna 6). All. Juric (in panchina Paro): 6.