Dom. Ott 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna fc nella tana dell’Atalanta

4 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Atalanta-Bologna in programma domani Gewiss Stadium di Bergamo.

Gian Piero Gasperini è il tecnico dell'Atalanta (foto www.atalanta.it

Seconda giornata per la Serie A 2021-2022 che, ovviamente come di prassi, conoscerà ad inizio settembre la prima sosta per gli impegni delle Nazionali in giro per il mondo: il Bologna sarà di scena domani alle 1830 a Bergamo, al cospetto dell’Atalanta, con diretta televisiva in esclusiva su Dazn. 

Il Bologna arriva alla trasferta lombarda dopo aver sudato le proverbiali sette camicie per raccogliere i tre punti contro la Salernitana: una prova in cui gli uomini di Mihajlovic hanno messo in mostra i soliti pregi, su tutti la capacità di trovare costantemente la via del gol, e i soliti difetti, principalmente legati a precari equilibri difensivi. Ma, dopo la brutta sconfitta interna contro la Ternana, ciò che più contava era partire con il piede giusto in campionato.

L’Atalanta, priva di diversi titolari alla prima giornata tra squalifiche e infortuni, ha avuto il merito e anche la fortuna di superare il Torino in trasferta in extremis grazie ad una rete del subentrante Piccoli: un successo immeritato per la qualità e la mole di gioco espressa, una di quelle vittorie da grande squadra per una realtà che quest’anno può concretamente ambire allo scudetto. 

La trasferta di Bergamo è indigesta ai rossoblù da diversi anni a questa parte: sono 28 i successi dei padroni di casa sui 50 confronti disputati in Lombardia e nella massima serie, l’ultimo dei quali è il 5-0 dello scorso aprile che ha portato a sei il computo delle vittorie consecutive nerazzurre al Gewiss Stadium, come si chiama oggi il vecchio Atleti Azzurri d’Italia, quasi interamente ristrutturato e divenuto di proprietà atalantina nel 2017. L’ultimo dei 7 successi a Bergamo risale al gennaio 2009, con una punizione insidiosa di Sergio Volpi a beffare l’estremo difensore di casa, Coppola, poi diventato portiere rossoblù a fine carriera, mentre il più recente dei 15 pareggi risale al 2012-13, con un 1-1 firmato da Giorgi e Gilardino.

Capitolo formazioni: il Bologna perde per squalifica Soriano e Schouten, fermati dal giudice sportivo per una gara dopo il rosso contro la Salernitana. Buone notizie dall’infermeria, infatti sarà assente il solo Dijks, che prosegue con il lavoro differenziato: si spera possa essere rimesso a disposizione al rientro dalla sosta. Ritorno tra i convocati per Tomiyasu, tornato ad allenarsi negli ultimi giorni con la squadra dopo aver goduto delle ferie a seguito delle Olimpiadi terminate il 7 agosto: per il calciatore nipponico al massimo uno spezzone di gara nella ripresa.

Il principale dubbio di formazione è legato all’eventuale utilizzo di Michael Kingsley: qualora Mihajlovic optasse per l’impiego del centrocampista nigeriano ecco che a farne le spese sarebbe Vignato, con uno tra Svanberg e Dominguez sulla trequarti al posto dell’ex Chievo. Al momento però l’opzione favorita è quella che vede proprio l’utilizzo degli stessi Svanberg e Dominguez in coppia al centro del campo, con Vignato a rivelare lo squalificato Soriano sulla trequarti posizionandosi a supporto di Arnautovic, con Orsolini e Barrow a completare il quartetto offensivo. Nessuna sorpresa in difesa: Medel al fianco di Bonifazi nel pacchetto centrale, De Silvestri ed Hickey ad agire sulle corsie laterali difensive.

L’Atalanta ritrova Freuler e Toloi dopo la squalifica scontata contro il Torino, non ancora De Roon out per altri 270 minuti: non sarà della contesa nemmeno Duvan Zapata, atteso in gruppo al rientro dalla sosta a causa di un problema muscolare patito nelle scorse settimane. Tra i pali spazio a Musso, prelevato dall’Udinese come erede di Gollini volato al Tottenham: al centro del tridente difensivo spazio a Demiral (succeduto a Romero anch’esso approdato agli Spurs) con Djimsiti e Palomino a completare il reparto.

Il rientro di Freuler a centrocampo comporta il passaggio di Pessina sulla trequarti al fianco di Ilicic: in coppia con lo svizzero agirà Pasalic, Maehle e Gosens a presidiare le corsie esterne ed il terribile Muriel ad agire da punta.

Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Maehle, Freuler, Pasalic, Gosens; Ilicic, Pessina; Muriel. All. Gasperini.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Medel, Bonifazi, Hickey; Svanberg, Dominguez; Orsolini, Vignato, Barrow; Arnautovic All. Mihajlovic.

Arbitro: Daniele Orsato di Schio. Assistenti: Valerio Vecchi (Lamezia Terme) e Damiano Margani (Latina). IV Uomo: Alberto Santoro (Messina). Var: Daniele Chiffi (Padova). Avar: Matteo Passeri (Gubbio).