Dom. Ott 17th, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc in cerca di riscatto

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Genoa in programma oggi alle 18,30 al Dall'Ara di Bologna
Destro

Il Bologna si troverà di fronte l'ex Mattia Destro (foto pagina Facebook ufficiale Genoa cfr)

Primo tour de force per le squadre di Serie A, nuovamente in campo già da oggi mentre ieri sera con Udinese-Napoli è finito il turno precedente: il Bologna aprirà la 5ª giornata di campionato ospitando il Genoa al Dall’Ara, con calcio d’inizio fissato per le 18,30 e diretta televisiva in esclusiva su Dazn.

La pesante doccia fredda di Milano non è ascrivibile a un semplice episodio, visto che non si tratta della prima sconfitta con quattro o più reti di scarto dell’era Mihajlovic: oltre a ciò viene da chiedersi quale identità voglia dare il tecnico al Bologna, ovvero quella garibaldina dello scorso anno o quella che improvvisamente ora bada innanzitutto a non subire gol. La classifica, nemmeno disprezzabile, esula da questa considerazione: in gioco c’è la capacità dell’allenatore di essere ancora cosi impattante come nelle scorse stagioni. 

Non se la passa certo meglio il Genoa, il cui unico acuto stagionale è il successo in rimonta di Cagliari: come al solito Preziosi ha rivoltato la squadra in estate e conseguentemente Ballardini è alla ricerca della giusta intesa tra giocatori e reparti. A proposito di Preziosi: dopo quasi 20 anni alla guida del Genoa potrebbe passare la mano nelle prossime settimane, con il fondo americano Partners 777 intenzionato a rilevare le quote di maggioranza della società ligure.

Un confronto storico tra le due compagini in Serie A, giunte al 50° incrocio al Dall’Ara: i precedenti sorridono al Bologna con 24 successi, anche se l’ultima vittoria risale al 2-0 del febbraio 2018 con l’ex Destro e Falletti come marcatori. Il più recente dei 18 pareggi risale allo stesso mese dell’anno successivo, con Destro e Lerager a fissare l’1-1 finale, mentre da due anni a questa parte il Genoa esce con il bottino pieno da Bologna: con il 2-0 dello scorso anno i liguri si sono garantiti il sesto successo esterno e l’aritmetica salvezza.

Le tre sfide in sette giorni portano fisiologicamente a qualche cambiamento di formazione: ecco dunque il possibile debutto dall’inizio per Theate in difesa al posto di Bonifazi e il ritorno di Dijks sulla fascia sinistra al posto di Hickey – oggettivamente in difficoltà a Milano – mentre De Silvestri, Medel e Skorupski non dovrebbero rifiatare.

Poca possibilità di rifiatare anche per Svanberg e Dominguez alla luce delle indisponibilità di Schouten e Kingsley: nel terzetto alle spalle di Arnautovic riecco Orsolini e Barrow in luogo di Skov Olsen e Sansone, non si tocca invece Soriano sulla trequarti.

Per quanto riguarda il Genoa da sottolineare le pesanti assenze di Caicedo ed Ekuban, alle prese con i rispettivi problemi fisici: Ballardini potrebbe dunque optare per il tandem Pandev-Destro in avanti, cercando di aumentare la pericolosità offensiva di una squadra sinora in difficoltà. In mezzo al campo ecco Hernani al fianco dell’altra mezzala Rovella, con Badelj vertice basso del reparto mediano: sulle corsie ancora spazio a Fares e Cambiaso, cosi come non dovrebbe variare il trio difensivo formato da Vanheusden, Maksimovic e Criscito a protezione di Sirigu.

Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Medel, Theate, Dijks; Svanberg, Dominguez; Orsolini, Soriano, Barrow; Arnautovic. All. Mihajlovic.

HELLAS VERONA (3-5-2): Sirigu; Vanheusden, Maksimovic, Criscito; Fares, Rovella, Badelj, Hernani, Cambiaso; Pandev, Destro. All. Ballardini.

Arbitro: Francesco Forneau di Roma1. Assistenti: Giacomo Paganessi (Bergamo) e Pasquale Capaldo (Napoli). IV Uomo: Andrea Colombo (Como). Var: Luca Banti (Var Pro, Livorno). Avar: Alessandro Lo Cicero (Brescia).