Gio. Dic 2nd, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Una Viola in rossoblù: arriva il centrocampista al Bologna Fc

3 min read
Nicolas Benito Viola oggi firmerà, da svincolato, per il Bologna Fc.
Nicolas Viola

Nicolas Viola arriva da svincolato al Bologna Fc (foto pagina Facebook ufficiale Nicolas Benito Viola)

Il Bologna corre ai ripari dopo il grave infortunio occorso a Michael Kingsley nel corso della trasferta di Udine e stante anche le precarie condizioni fisiche di Jerdy Schouten, indisponibile di fatto dalla prima giornata di campionato, pesca dal mercato degli svincolati l’esperto Nicolas Benito Viola.

I contatti avviati tra le parti nella mattinata di ieri hanno portato a un rapido accordo: l’ex Benevento, cercato di recente anche dalla Salernitana, già in giornata si sottoporrá alle visite mediche di rito per poi legarsi ai rossoblù sino al termine della stagione 2021-22.

Classe 1989 originario di Oppido Mamertina, il centrocampista calabrese completa le giovanili nella Reggina, squadra con la quale debutta da professionista nel gennaio 2008, in una sfida di Coppa Italia contro l’Inter: l’esordio in Serie A arriva a gennaio 2009 contro la Lazio, la prima rete da professionista è messa a segno da nel mese di agosto dello stesso anno ma in Serie B, in una gara vinta di misura a Cesena. Dopo aver indossato la maglia della Reggina la carriera di Viola prosegue con le casacche di Palermo, Ternana, Novara e Benevento, quest’ultima la realtà con cui nel febbraio 2018 ha trovato la prima rete in Serie A ai danni del Crotone. Complessivamente Viola vanta 329 presenze complessive tra i professionisti: 258 tra Serie B e play-off, 52 in Serie A e 19 in Coppa Italia. Il bottino personale parla di 47 reti realizzate e 50 assist effettuati in tutte le competizioni, di cui 7 gol e 9 assist nella massima serie. L’unico trofeo nel palmares di Viola è la Serie B 2019-20 vinta con Filippo Inzaghi come allenatore e, con gli stessi sanniti, in precedenza ha raggiunto la promozione in massima serie nella stagione 2016-2017 dopo aver superato nella finale playoff il Carpi.

Nicolas Viola, 180 centimetri d’altezza per 77 chili, nel Bologna avrà essenzialmente il ruolo di vice-Schouten: il centrocampista reggino si può accomunare a quello olandese per quanto riguarda la capacità di ragionamento e la qualità nella fase di impostazione dal basso. Viola, dotato di discreto dinamismo e buona gamba pur non essendo giocatore di strappi, rispetto al suo futuro compagno di reparto ha però maggiore presenza offensiva ed un Bologna che quest’anno arriva maggiormente alla conclusione dalla distanza potrà giovare del suo piede sinistro di assoluto livello. Sempre a proposito del suo sinistro, ecco che Mihajlovic guadagna un signor battitore di calci piazzati: l’ideale per una squadra che nelle prime giornate ha dimostrato di saper colpire sugli sviluppi di gioco da fermo. Il suo arrivo, non trattandosi di un centrocampista muscolare, non dovrebbe modificare la fisionomia di una squadra che, scegliendo di passare alla difesa a tre, ha di fatto rinunciato ad un attaccante per inserire un difensore: si dovrebbe dunque proseguire sulla strada di un baricentro più basso rispetto allo scorso anno, abbandonando il pressing alto e la ricerca dell’uomo contro uomo a tutto campo.