Gio. Dic 2nd, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Diavolo tentatore: il Bologna Fc alla prova del Milan

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Milan in programma questa sera alle 20,45 allo Stadio Dall'Ara di Bologna.
Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic in allenamento e pronto per la gara col Bologna Fc (foto pagina Facebook ufficiale Ac Milan)

Secondo tour de force stagionale per la Serie A, con tre sfide in programma nel giro di una settimana: il Bologna ospiterà il Milan nell’anticipo del sabato sera della 9ª giornata, con calcio d’inizio fissato per le ore 20,45 e diretta in contemporanea su Sky e Dazn. I rossoblù, dopo aver ospitato i meneghini, faranno visita alla capolista Napoli per poi ospitare il Cagliari: una settimana dal coefficiente di difficoltà elevato.

Tanto rammarico per la trasferta di Udine: certo, il pareggio in trasferta non è mai disprezzabile ma il risultato lascia l’amaro in bocca per come maturato, con il fallo di ostruzione di Becao su Skorupski non sanzionato, ma soprattutto per non aver mai preso realmente in mano le redini di una gara che poteva essere chiusa in anticipo alla luce di una superiorità numerica durata quasi un’ora. 

Il Milan, invece, è una squadra dai due volti: in Italia sembra l’unica, almeno al momento, a poter tenere il passo di un Napoli inarrestabile, mentre in Champions è ancora fermo al palo pur non avendo demeritato in un girone assai complicato con Atletico Madrid, Liverpool e Porto come rivali. La rosa costruita dal Milan, una delle più giovani in Serie A, paga ovviamente l’inesperienza fuori dai nostri confini ma risulta assai futuribile ed in grado di lottare per lo scudetto.

Al Dall’Ara andrà in scena una classica del nostro campionato: negli 83 precedenti disputati nella massima serie e sotto le Due Torri il Bologna si è imposto 32 volte anche se il successo manca dalla stagione 2001-‘02, con un 2-0 che lanciò il Bologna verso sogni di Champions League poi svaniti in extremis. Sono 21 i pareggi, con la gara a reti bianche della stagione 2018-19 quale ultimo precedente, mentre l’1-2 dello scorso torneo ha consegnato ai rossoneri il 30° successo nel capoluogo emiliano. 

Capitolo formazioni: il Bologna perde per quattro mesi Kingsley, uscito anzitempo ad Udine a causa della frattura al perone sinistro, e dovrà rinunciare ancora per qualche settimana a Bonifazi. Fuori dai convocati anche Viola, fisiologicamente alla ricerca della miglior condizione dopo i tanti mesi da svincolato. Affaticamento muscolare per Dominguez, che stringendo i denti farà però parte dei convocati: si rivede Schouten, ovviamente a mezzo servizio essendo fuori da quasi due mesi.

La linea difensiva chiamata a proteggere Skorupski potrebbe essere la stessa vista ad Udine: il giovane Binks, supportato dai braccetti Soumaoro e Theate, verso la conferma qualora Medel fosse impiegato in mediana al fianco di Svanberg. Un’eventualità concreta nel caso Dominguez non dovesse essere rischiato dall’inizio: ai lati dei due centrocampisti designati spazio a De Silvestri e Hickey.

Non cambia il reparto offensivo: Soriano agirà a supporto delle due punte Arnautovic e Barrow.

Non se la passa meglio Pioli a livello di indisponibilità: Brahim Diaz e Theo Hernandez out a causa della positività al Covid, completano la lista degli infortunati Messias, Florenzi, Plizzari, Kessie, Rebic e Maignan.

Tra i pali spazio a Tatarusanu – in panchina l’ex Mirante, appena arrivato in rossonero – con Kjaer e Tomori coppia centrale e quella di terzini formata da Calabria e Ballo-Toure: in mediana Tonali e Bennacer, mentre il terzetto chiamato ad agire alle spalle di Ibrahimovic dovrebbe essere composto da Castillejo, Krunic e Leao.Insomma, nonostante le tante assenze una signora squadra. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (3-4-1-2): Skorupski; Medel, Bonifazi, Theate; De Silvestri, Dominguez, Svanberg, Dijks; Soriano; Barrow, Arnautovic. All. Mihajlovic.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Tomori, Balo-Tourè; Bennacer, Tonali; Castillejo, Krunic, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

Arbitro: Paolo Valeri di Roma2. Assistenti: Filippo Bercigli (Firenze) e Alessio Berti (Prato). IV Uomo: Daniele Minelli (Varese). Var: Daniele Chiffi (Padova). Avar: Luca Mondin (Treviso).