Gio. Dic 2nd, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-MILAN 2-4

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Milan 0-0 della 9ª giornata di serie Tim.

Musa Barrow in azione (Foto Bologna Fc 1909)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 5,5. Poco reattivo sul primo gol anche se la deviazione di Medel risulta decisiva, malissimo in uscita nell’azione che porta al secondo gol: si riscatta parzialmente con una paratona in controtempo su Giroud.

SOUMAORO 4,5. Si perde Leao in occasione del vantaggio rossonero e nell’incrocio delle corse con Krunic lascia il Bologna in dieci: l’espulsione però appare quantomeno affrettata. 

MEDEL 5,5. Prova a mettere la pezza su Leao ma finisce per divenire involontario protagonista del vantaggio rossonero. Come sempre non si tira mai indietro quando si tratta di duellare. Dal 42′ st Orsolini sv. 

THEATE 6. Il giovane difensore belga ha il merito di restare all’interno di una gara complicata senza affondare: nella ripresa avrebbe pure sulla sua testa l’occasione del clamoroso sorpasso. 

DE SILVESTRI 6,5. Di fatto un’ala aggiunta finché la gara si disputa in parità numerica: subito dopo l’espulsione inizia una partita più posizionale, fatta di tante chiusure precise. 

DOMINGUEZ 6,5. Una partita diligente, ordinata e di sostanza, pur senza particolari acuti. Dal 18′ st Schouten 6. Di nuovo in campo a distanza di due mesi: discreta gamba e senso della posizione in una difficilissima fase di gara.

SVANBERG 7. Il migliore del Bologna: un egregio lavoro su Bennacer in fase di non possesso, tanti strappi, allunghi ed invenzioni in quella di possesso.

HICKEY 6. La nuova disposizione in campo esalta le doti in fase di spinta, anche stasera offerta in maniera costante, e maschera qualche limite difensivo. Dal 18′ st Dijks 6. Dopo tante panchine di nuovo in campo in una fase di gara complicatissima.

SORIANO 5,5. In ombra per larghi tratti di gara ma poi è abilissimo ad entrare nella rete del pareggio servendo Barrow: peccato veniale il piede a martello su Ballo-Toure che lo porta all’espulsione. 

BARROW 7. Propizia l’autogol di Ibrahimovic e poi si mette all’opera in prima persona andando a segno per la quarta gara di fila. Sacrificato sull’altare della doppia inferiorità numerica con una necessaria sostituzione tattica. Dal 18′ st Binks 6. Proseguendo cosi riuscirà a ritagliarsi sempre più i suoi spazi nelle rotazioni di Mihajlovic.

ARNAUTOVIC 6,5. Una gara di nervi e sacrificio contro l’intera retroguardia rossonera, messa in subbuglio proprio dall’attaccante austriaco in occasione del 2-2. Tra i piedi anche l’occasione del 3-2, ma arriva alla conclusione fisicamente esausto. Dal 38′ st Santander sv. 

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6,5. Tecnicamente parlando la partita vera e propria finisce a metà primo tempo, sotto di un gol e di un uomo: fin li il Bologna aveva tenuto bene il campo. Il Milan trova il raddoppio che sembra chiudere definitivamente la gara ma la squadra ha la forza, la capacità e l’organizzazione per raggiungere il pareggio, creando addirittura i presupposti per giungere alla rete del sorpasso. Alla fine la sconfitta matura con un eurogol di Bennacer, però questo Bologna non ha nulla da rimproverarsi: prestazioni del genere cementano l’autostima del gruppo. 

ARBITRO VALERI 5. L’espulsione di Soumaoro è semplicemente affrettata e dunque severissima: Krunic sfugge a Soumaoro ma francamente il centrocampista bosniaco non avrebbe mai raggiunto il pallone prima di Skorupski. L’intervento di Soriano su Ballo-Toure è genuino nella dinamica ma l’entità risulta pericolosa: in epoca VAR quel tipo di contatto porta l’arbitro ad essere richiamato al monitor e a sanzionare il contatto con l’espulsione diretta. Più di qualche sbavatura nel corso della gara, in particolare sembrano mancare alcune ammonizioni ai danni dei rossoneri.  

MILAN: Tatarusanu 6, Calabria 6,5, Kjaer 5, Tomori 5, Ballo-Toure 6,5, Bennacer 7, Tonali 5,5 (Dal 1′ st Bakayoko 5,5), Castillejo 5,5 (Dal 1′ st Saelemaekers 5,5), Krunic 6 (Dal 15′ st Giroud 6), Leao 7, Ibrahimovic 6. All: Pioli 5,5.