Gio. Dic 2nd, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di NAPOLI-BOLOGNA 3-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Napoli-Bologna 0-0 della 10ª giornata di serie Tim.

Un duello tra Lozano e Hickey (AFP)

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI


SKORUPSKI 6 Oggi non ha alcuna responsabilità sulle reti avversarie: attento quando smanaccia su Osihmen e in uscita bassa sbarrando la porta ad Elmas.

DE SILVESTRI 5.5 Qualche affanno dovuto ad un ruolo quasi mai praticato in carriera ma ha l’esperienza per potersi riciclare in quella posizione. 

MEDEL 5 Da perno centrale di un difesa a tre può pagare la differenza di stazza ed altezza contro determinati centravanti: stasera gli capita contro Osihmen quando causa con un colpo di mano il primo rigore, probabilmente però viziato da un’irregolarità dello stesso nigeriano.

THEATE 6 Lozano non è in serata di grazia e lui ne beneficia: tutto sommato se la cava contro Osihmen quando chiamato in causa. 

MBAYE 5 Titolare a sorpresa, si ritrova a causare un rigore ad onor del vero generoso (Dal 18°ST SKOV OLSEN 6 Meriterebbe occasioni in posizioni e compiti più consoni: gli tocca di fatto studiare e muoversi da terzino) 

SVANBERG 5 Purtroppo dà il via al vantaggio partenopeo con un pericoloso e scellerato passaggio in fase di costruzione intercettato dagli avversari. Più in generale non è stata la gara che avrebbe potuto esaltarne le principali caratteristiche. 

DOMINGUEZ 5.5 La nota lieta è l’aver evitato il cartellino giallo che gli sarebbe costata la presenza contro il Cagliari. Non può nulla contro lo strapotere del centrocampo avversario (Dal 30°ST BINKS SV) 

HICKEY 5.5 Nelle rare volte in cui può partire palla al piede sulla fascia prova, senza successo, ad impensierire gli avversari (Dal 35°ST DIJKS SV) 

ORSOLINI 5.5 Qualche punizione guadagnata qua e la, oltre alla punizione che sollecita l’intervento di Ospina: difficile punire oltremodo una prestazione giocata spalle alla porta, non proprio la specialità della casa. 

VIGNATO 5.5 Prova senza successo a trovare la propria posizione in campo senza però mai riuscirsi. Non era certamente facile (Dal 30°ST SANSONE SV) 

BARROW 5.5 Si ritrova da prima punta a combattere senza Arnautovic contro la retroguardia meno battuta del torneo: compito improbo, cosa si poteva chiedere di più? (Dal 35°ST VAN HOOIJDONK SV)  

ALL.MIHAJLOVIC 5 Le assenze e la forza dell’avversario non possono rappresentare per intero l’attenuante di una prova unicamente rinunciataria e speculativa, senza alcun tentativo effettivo di cambiare lo spartito nel corso della gara: rivedibili, se non proprio evitabili, determinati esperimenti di formazione.

ARB.SERRA 5. Forse passa troppo in cavalleria la gomitata di Osihmen ai danni di Theate: il centravanti nigeriano non è nuovo a certi gesti plateali. Il tocco di mano di Medel sul pallone in occasione del primo rigore c’è, ma più di qualche dubbio lo destano la testa ed il braccio di Osihmen che sembrano indirizzare il braccio del calciatore cileno verso la palla. Il secondo appare onestamente un rigore generosissimo: l’intensità del contatto tra Mbaye e ancora Osihmen non sembra essere tale da giustificare l’assegnazione della massima punizione.

NAPOLI: Ospina 6, Di Lorenzo 6.5, Rrahmani 6, Koulibaly 6.5, Mario Rui 6.5 (Dal 42°ST Ghoulam SV), Anguissa 7 (Dal 30°ST Demme 6), F.Ruiz 7.5, Lozano 6 (Dal 20°ST Politano 6), Elmas 6.5 (Dal 30°ST Mertens 6), Insigne 7.5 (Dal 20°ST Zielinski 6), Osihmen 6.5. All: Spalletti 6.5.