Gio. Dic 2nd, 2021

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di SAMPDORIA-BOLOGNA 1-2

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Sampdoria-Bologna 0-0 della 12ªª giornata di serie A Tim.

Mattias Svanberg, match-winner contro il Verona.

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6.5 Assieme ad Audero il protagonista di un primo tempo terminato casualmente a reti bianche: bravo e reattivo su Ekdal, Caputo e Candreva.

SOUMAORO 6 Qualche difficoltà nel primo tempo quando attaccato in profondità da Caputo, ma in un qualche modo se la cava.

MEDEL 6.5  Sfoggia una costanza incredibile nel ruolo di perno della difesa e successivamente nelle vesti di mediano di contenimento.

THEATE 7 Qualità, freschezza, sicurezza e pericolosità al servizio dei compagni: sfiora il vantaggio nel primo tempo, nella ripresa sbroglia alcune situazioni potenzialmente velenose. 

DE SILVESTRI 6 Non al meglio fisicamente e si vede, oltre ad un primo tempo in cui deve prestare attenzione ad un pimpante Askildsen (Dal 1°ST SKOV OLSEN 6.5 Spinge e accompagna a dovere, come nell’occasione del primo vantaggio, e chiude bene quando chiamato in causa. Nel finale di gara un miracolo di Audero gli nega la gioia del gol)

SVANBERG 7.5 Centrocampista completo: sblocca la gara, andando finalmente a segno anche lontano dal Dall’Ara, e rifinisce splendidamente per Arnautovic.

DOMINGUEZ 6.5 Mezzo voto in meno per essersi perso Thorsby in occasione del pareggio doriano. Una macchia che fortunatamente non rovina una prova superlativa: tanti palloni recuperati in mezzo ed il bellissimo tacco nell’azione del vantaggio (Dal 38°ST BINKS SV)

HICKEY 6 Test assai impegnativo per il giovane calciatore scozzese, messo a dura prova dall’esuberante Candreva. Conseguentemente accompagna meno l’azione rispetto al solito.

SORIANO 7 La retroguardia blucerchiata non riesce a contenere i suoi tagli alle spalle della difesa: sfiora la rete nel primo tempo, con Yoshida che respinge di fatto sulla linea, ma propizia il primo vantaggio con l’assist decisivo (Dal 38°ST MBAYE SV)

BARROW 6.5 Il feeling calcistico con Arnautovic è elevato: svaria su tutto il fronte offensivo non dando punti di riferimento alla Sampdoria e mette l’austriaco davanti alla porta, fermato da un miracolo di Audero (Dal 31°ST SANSONE 6 Forse egoista nel finale di gara quando potrebbe servire un liberissimo Medel. Giocatore che sembra però ritrovato)

ARNAUTOVIC 7 Il leader tecnico di questo Bologna, un giocatore semplicemente illegale da affrontare per certe retroguardie: semplicemente miracoloso su di lui Audero nel primo, nella ripresa stronca l’entusiasmo della Sampdoria appena giunta al pareggio (Dal 45°ST VAN HOOJIDONK SV)

ALL.SINISA MIHAJLOVIC 7 La trasferta di Genova nascondeva molte insidie: un avversario con una classifica bugiarda rispetto al proprio effettivo valore, un allenatore alla ricerca della vittoria per confermare una panchina traballante. Il Bologna risponde colpo su colpo in un primo tempo acceso e intenso e nella ripresa prende in mano le redini della gara portando a casa i tre punti più nettamente di quanto non dica il punteggio finale.

ARB.MANGANIELLO 5.5 Torna ad arbitrare il Bologna a distanza di oltre tre anni: nessun grave errore ed una direzione di gara di polso, anche se l’intervento di Colley ai danni di Arnautovic forse meriterebbe qualcosa in più di un semplice giallo. Grazia Thorsby, protagonista di tanti interventi fallosi nel corso della gara ma mai ammonito. Il VAR sana il fuorigioco errato segnalato in occasione del 2-1 di Arnautovic, assolutamente in posizione regolare al momento del cross di Svanberg. 

SAMPDORIA: Audero 7,Bereszynski 5.5, Yoshida 5.5, Colley 6 (Dal 28°ST Chabot 6), Augello 5, Candreva 6, Thorsby 6, Ekdal 5.5, Askildsen 6 (Dal 23°ST Ciervo 5.5), Caputo 5, Gabbiadini 4.5 (Dal 23°ST Torregrossa 5.5). ALL: D’Aversa 5.