Dom. Mag 22nd, 2022

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di SPEZIA-BOLOGNA 0-1

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Spezia-Bologna 0-1 della 14ªª giornata di serie A Tim.

Marko Arnautovic giocherà la prima di Coppa Italia con la maglia del Bologna (foto pagina Facebook Bfc).

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 6. Stilisticamente parlando non sempre il massimo ma, tutto sommato, non è mai davvero chiamato in causa.

SOUMAORO 6. Ingaggia ben volentieri il duello tutto fisico con Nzola, qualche patema in più con Reca: sfiora la rete nel primo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, fa venire i brividi nella ripresa con un rinvio maldestro.

MEDEL 6,5. Quelle poche volte in cui è chiamato a leggere la ricerca della profondità da parte degli avversari risponde sempre presente. Provvidenziale su Nzola a metà ripresa: l’attaccante avrebbe avuto lo specchio libero per colpire.

THEATE 6. Nervoso e meno preciso del solito ma nulla che gli costi la sufficienza. In fondo il difensore belga ci ha abituati sin da subito a standard elevati. 

ORSOLINI 6,5. Esperimento alla ricerca della titolarità o soluzione temporanea? Lui di certo si applica a dovere, con spunti interessanti per i compagni e buoni ripiegamenti difensivi. Dal 29′ st Skov Olsen sv.

DOMINGUEZ 6,5. La solita prova egregia in fase d’interdizione. Nel primo tempo mette in porta Arnautovic, protagonista del primo dei tre pali rossoblu di giornata. Dal 41′ st Bonifazi sv.

SVANBERG 6. Anche in un pomeriggio poco brillante riesce a creare i presupposti per segnare, sfiorando la rete da fuori area nel secondo tempo. Dal 29′ st Vignato sv.

HICKEY 6. Il Bologna attacca essenzialmente a destra ed è dunque meno coinvolto del solito: ordinato e preciso in fase di non possesso.

SORIANO 6,5. Meno spazi per inserirsi ma la solita qualità offerta tra le linee. Non è un caso che i maggiori pericoli rossoblu passino costantemente dai suoi piedi. 

BARROW 6,5. La sfortuna nel primo tempo ed un pizzico di imprecisione nella ripresa gli negano la gioia della rete. Il più pericoloso della squadra nel corso della gara. Dal 29′ st Sansone sv. 

ARNAUTOVIC 7. Come sempre al servizio dei compagni con la sua qualità, nel finale con freddezza spiazza dal dischetto Provedel firmando la sesta rete in tredici apparizioni. Dal 44′ st Maye sv. 

ALLENATORE MIHAJLOVIC 6,5. Un pomeriggio che sembrava stregato viene capovolto da un’ingenuità clamorosa di Nzola: fino a quel momento un Bologna padrone della gara per larghi tratti stava arrendendosi alla sfortuna (due pali di Barrow e uno di Arnautovic) e all’imprecisione (Soumaoro di testa e Svanberg da fuori area). Una vittoria più netta di quanto non dica il punteggio finale, al cospetto di un avversario poco propositivo, fin troppo chiuso e prudente.

ARBITRO MASSIMI 6. Probabilmente grazia Reca già ammonito, colpevole di aver bloccato deliberatamente una ripartenza di Soriano. Ma nel finale di gara coglie perfettamente l’ingenuità di Nzola: non si può allargare il braccio in quella maniera ed il rigore è una conseguenza diretta.

SPEZIA: Provedel 6, Amian 6 (31′ st Ferrer sv), Erlic 6,5, Nikolau 6, Reca 6 (13′ st Sala 6), Kovalenko 5,5 (31′ st Agudelo sv), Bastoni 6, Maggiore 6, Strelec 5,5 (13′ st Colley 5,5), Nzola 5, Antiste 5 (13′ st Salcedo 5,5). All. Motta 5,5.