Dom. Mag 22nd, 2022

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Le PAGELLE di BOLOGNA-ROMA 1-0

3 min read
Giocatore per giocatore le pagelle dei calciatori del Bfc dopo Bologna-Roma 1-0 della 15ªª giornata di serie A Tim.

Mattias Svanberg di nuovo in campo (Pagina Facebook Bologna Fc).

Le PAGELLE di RICCARDO RIMONDI

SKORUPSKI 7 Serata da assoluto protagonista contro la propria ex squadra: decisivo in quattro circostanze, di cui tre conclusioni di Abraham e Mkhitaryian e nel finale in uscita bassa su Zaniolo, seppur supportato da Theate.

SOUMAORO 6 Prova solida, ad eccezione di un liscio che per poco non rovina tutto: fortunatamente Abraham pecca di altruismo nella circostanza.

MEDEL 7 Una sorta di libero vecchio stampo, con licenza di muoversi a piacimento laddove intraveda potenziali pericoli per la squadra. 

THEATE 7 Si ritrova a fronteggiare con sicurezza e disinvoltura contro un cliente del calibro di Abraham, molto attivo ma ben contenuto. Nel recupero contiene in un qualche modo uno scatenato Zaniolo lanciato a rete.

SKOV OLSEN 6 Nel vivo della gara finalmente con convinzione, limitando El Shaarawy comunque arrivato al Dall’Ara in un buon momento di forma. Nel secondo tempo getta alle ortiche una ghiotta ripartenza sparando alle stelle dal limite dell’area. (Dal 35°ST DE SILVESTRI SV) 

SVANBERG 7 Il piattone destro che scarica alle spalle di Rui Patricio si rivela decisivo: la sua gara non vive solo del gol ma anche di tanti palloni riconquistati e diversi falli subiti che fanno respirare la squadra. 

DOMINGUEZ 7 Pur non al meglio è semplicemente l’uomo ovunque del Bologna in fase di non possesso: in quella di possesso ricerca costantemente i compagni trovando in maniera decisiva il compagno interno di reparto (Dal 45°ST VIGNATO SV) 

HICKEY 6.5 Inizialmente sembra soffrire Karsdorp, uno dei migliori quinti del campionato, per poi prendere le misure e rendersi prezioso quando si tratta di uscire dal pressing avversario. 

SORIANO 6.5 L’uscita di Arnautovic di fatto gli permette di potersi inserire e muovere tra le linee come faceva con un centravanti meno statico come Palacio. Solito egregio lavoro in fase di raccordo e rifinitura. 

BARROW 6 Si ritrova a battagliare da prima punta, non proprio nelle sue corde, contro l’intera retroguardia giallorossa: la tiene impegnata il più possibile (Dal 45°ST ORSOLINI SV) 

ARNAUTOVIC 6 Inizio incoraggiante, poi il problema muscolare che lo costringe al cambio (Dal 17°PT SANSONE 6.5 Brio e ritmo alla gara nelle vesti di seconda punta: si porta via Veretout aprendo il varco decisivo per Svanberg) 

ALL.MIHAJLOVIC 7 L’impressione è che la squadra sappia sempre cosa fare, anche quando giocoforza ridisegnata a causa dell’uscita di Arnautovic. Fondamentalmente è il Bologna a gestire i ritmi della gara per tutta la contesa: soffre quando deve soffrire ma più per il valore intrinseco degli avversari che per le loro giocate codificate. La vittoria odierna sana l’immeritata sconfitta contro il Venezia.

ARB.PAIRETTO 5.5 Primo tempo da dimenticare, si riscatta nella ripresa: Mkhitaryan, Veretout, Mancini e inizialmente Abraham non vengono sanzionati, paradossalmente poi mostra il giallo all’attaccante inglese nella circostanza meno plateale. Nella ripresa ammonisce giustamente Zaniolo che di fatto si tuffa in mezzo a Theate e Hickey. 

ROMA: Rui Patricio 6, Mancini 5.5 (28°ST Vina 6), Smalling 6, Ibanez 5, Karsdorp 6, Veretout 5 (19°ST Cristante 6), Diawara 5 (1°ST Perez 5.5), Mkhitaryan 6, El Shaarawy 5.5 (7°ST Shomurodov 5.5), Zaniolo 6, Abraham 6. ALL: Mourinho 5.