Dom. Mag 22nd, 2022

Tempi Supplementari

Lo sport a Bologna, soprattutto

Bologna Fc: un Toro da matare

3 min read
Le ultimissime notizie e le probabili formazioni di Bologna-Torino in programma oggi alle 15 allo Stadio Dall'Ara di Bologna.

Ivan Juric, tecnico del Torino (foto Pagina Facebook ufficiale Torino fc).

Inizia l’ultimo terzo di campionato per la Serie A, il frangente in cui si decidono tutti i verdetti: il Bologna ospiterà il Torino al Dall’Ara oggi pomeriggio con il calcio d’inizio fissato per le ore 15 e diretta televisiva in esclusiva ad opera di Dazn.

I quattro punti nelle ultime due uscite di campionato, per una squadra capace di raccoglierne lo stesso numero ma nelle precedenti nove gare, hanno scacciato cattivi pensieri: giova ricordare come l’obiettivo stagionale rossoblù, per quanto magari platonico e fine a se stesso, resta quella parte sinistra della classifica raggiunta solo nell’annata 2018-2019. Ecco dunque che la sfida contro i granata rappresenta lo scontro diretto per restare in scia al Sassuolo, attuale decima forza del torneo.

Avversario di turno un Torino in calo negli ultimi due mesi: dopo aver cullato sogni europei sino a metà gennaio gli uomini di Juric hanno raccolto 2 punti nelle ultime 5 uscite di serie A e come i rossoblù possono solo ambire alla parte sinistra della classifica. Il lavoro del tecnico croato resta comunque importante: dopo due annate disastrose ha ridato un’identità precisa ad una realtà in precedenza allo sbando.

Una classica della massima serie in scena al Dall’Ara: nei 63 precedenti il Bologna si è imposto per 33 volte, l’ultima delle quali nella stagione 2016-17 con la rete dell’ex Dzemaili e curiosamente con il Torino guidato proprio da Sinisa Mihajlovic. Sono 18 i pareggi complessivi, con Barrow e Mandragora nella scorsa stagione a sancire il quarto X di fila sotto le Due Torri. L’ultimo successo granata risale al gennaio 2016: in quel caso fu Belotti a regalare ai granata i 3 punti in extremis ai danni del Bologna neopromosso.

Capitolo formazioni: alla nota lista degli indisponibili composta da Dominguez, Kingsley e Santander si aggiunge Arnautovic a causa della positività al Covid. Ad annunciarne il forfait lo stesso Sinisa Mihajlovic nella conferenza stampa pre-gara.Non cambia il reparto arretrato rispetto a Salerno, con Skorupski tra i pali e Medel ad agire da centrale del terzetto difensivo completato da Soumaoro sul centro-destra e da Theate sul centro-sinistra. Il principale dubbio è legato al centrocampo: qualora Mihajlovic decidesse di inserire Svanberg al fianco di Schouten e Soriano a farne le spese sarebbe Sansone, con conseguente passaggio al 3-5-2. Ma al momento l’opzione 3-4-3 sembra quella con cui il Bologna dovrebbe scendere in campo: Schouten e Soriano appunto da interni di centrocampo, De Silvestri e Hickey da esterni e Barrow nelle vesti di punta supportato da Orsolini e dall’esterno offensivo italotedesco.

A Torino, invece, Juric dovrà invece fare a meno del suo portiere titolare, Milinkovic-Savic, Praet, Edera e Fares: ovvio avvicendamento tra i pali, con il portiere serbo sostituito dall’ex Spal Berisha. La difesa non dovrebbe variare, con il terzetto composto da Djidji, Bremer e Rodriguez dall’inizio: i due giovani braccetti Zima e Buongiorno verso la panchina. Non al meglio Lukic in mezzo al campo, ragion per cui l’ex Empoli Ricci dovrebbe trovare spazio al fianco di Mandragora: sulle corsie esterne Singo e Vojvoda, il ritrovato Belotti in avanti agirà supportato da Brekalo e Pjaca. Ecco le probabili formazioni e il gruppo arbitrale.

BOLOGNA (3-4-3): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Schouten, Soriano, Hickey; Orsolini, Barrow, Sansone. All. Mihajlovic.

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Djidji, Bremer, G. Rodriguez; Singo, Ricci, Mandragora, Vojvoda; Brekalo, Pjaca; Belotti. All. Juric.

Arbitro: Luca Massimi di Termoli. Assistenti: Pasquale De Meo (Foggia) e Edpardo Raspollini (Livorno). IV Uomo: Niccolò Baroni (Livorno). Var: Davide Ghersini (Genova). Avar: Alessandro Costanzo (Orvieto).